MTWE MTWE

REGISTRATI ORA


22-23-24 settembre 2020
Paris Expo Porte de Versailles, Parigi, Francia

Notizie del settore


L’ESA lancia il secondo satellite Sentinel

Il 25 aprile scorso l’Agenzia Spaziale Europea (ESA, European Space Agency) ha portato a termine con successo il lancio del satellite Sentinel-3B Copernicus dalla Russia, che ha raggiunto in orbita il suo satellite gemello Sentinel-3A. I due satelliti sono dotati di una gamma di tecnologie per il monitoraggio della massa terrestre della Terra, degli oceani e dell’atmosfera.

L’utilizzo abbinato di satelliti migliorerà la copertura e la fornitura di dati nell’ambito del programma Copernicus per il monitoraggio ambientale dell’Unione Europea.

Il Sentinel-3B ha inviato i primi segnali alla stazione Kiruna in Svezia dopo soli 92 minuti dal lancio. I team del centro operativo dell’ESA di Darmstadt, Germania, ha immediatamente stabilito il collegamento dati per assumere il controllo del satellite. Tra cinque mesi si prevede che la missione potrà dare inizio alla propria attività di routine.

Jan Wörner, direttore generale, ESA, ha dichiarato: “Questo è il settimo lancio di un satellite Sentinel negli ultimi quattro anni. Una chiara dimostrazione dei risultati che la cooperazione europea può raggiungere e un nuovo tassello per la realizzazione del più grande programma di osservazione della Terra al mondo, insieme ai nostri partner della Commissione Europea e dell’organizzazione Eumetsat.”

Josef Aschbacher, direttore dei programmi di osservazione della Terra, ESA, ha dichiarato: “Con il satellite Sentinel-3B, l’Europa ha lanciato in orbita la prima costellazione di satelliti Sentinel, un lavoro eccezionale e per nulla scontato, che ha richiesto il forte impegno di tutte le parti coinvolte. Il programma ci consente di ottenere ogni giorno un quadro dettagliato del nostro pianeta, e di ottenere informazioni cruciali per i processi decisionali.

“A livello commerciale, il programma offre inoltre alle aziende numerose opportunità di sviluppo di nuovi servizi innovativi. La libera disponibilità dei dati consente inoltre a ogni cittadino di ottenere aggiornamenti per qualsiasi utilizzo.”

Il programma Copernicus, grazie ai satelliti Sentinel e alle missioni che contribuiscono alla riuscita del progetto, fornisce dati per il monitoraggio dell’ambiente e a supporto delle attività relative alla sicurezza civile. Il satellite Sentinel-3 è equipaggiato con sensori di ultima generazione appositamente concepiti per tale scopo.

Sopra gli oceani, fornisce misurazioni della temperatura, del colore e dell’altezza della superficie marina, nonché dello spessore del ghiaccio marino. Tali misurazioni servono, per esempio, per monitorare i cambiamenti climatici sulla Terra, e per applicazioni concrete per esempio di contenimento dell’inquinamento dei mari.

Sopra la terra, i satelliti monitorano gli incendi, l’utilizzo del suolo, la salute di boschi e foreste, e forniscono misurazioni sul livello di fiumi e laghi. I dati provenienti dal programma Copernicus sono utilizzabili in tutto il mondo a titolo assolutamente gratuito.

- May 2018

Indietro a Notizie