MTWE MTWE

REGISTRATI ORA


22-23-24 settembre 2020
Paris Expo Porte de Versailles, Parigi, Francia

Notizie del settore


La NOAA adotta una nuova tecnologia per automatizzare i lanci di palloni sonda

Il NWS (National Weather Service) dell’agenzia federale statunitense NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) ha annunciato di avere avviato la fase di verifica sul campo di una nuova tecnologia automatizzata per il lancio di palloni sonda. Secondo la NOAA, la nuova tecnologia contribuirà a ridurre i costi e i tempi di lancio dei palloni sonda, risolvendo al contempo gli attuali problemi di organico.

La NOAA ha testato la nuova tecnologia negli ultimi due anni a Kodiak, in Alaska, e ha ora avviato i test di verifica del funzionamento sul campo dei cosiddetti “lanciatori automatici” presso due dei 13 siti di rilevamento nello stato americano dell’Alaska. Il sito di Annette, riceverà il sistema di lancio automatico questo mese (maggio 2018). Entro i prossimi due anni la nuova tecnologia verrà installata anche nei 10 restanti siti di rilevamento.

“L’Alaska è il luogo ideale per i test di verifica sul campo della tecnologia di lancio automatico, una tecnologia preziosa soprattutto per l’utilizzo in aree remote, dove è difficile reclutare e mantenere operativo in loco uno staff in grado di eseguire lanci manuali,” ha dichiarato Louis W Uccellini, direttore del National Weather Service della NOAA. “I risparmi in termini di tempo e risorse avranno ricadute positive per le comunità dell'Alaska: l’automatizzazione dei lanci non causerà infatti la perdita di posti di lavoro, ma anzi contribuirà alla formazione di nuove figure professionali con mansioni nel campo delle previsioni meteo e del supporto decisionale.”

Le condizioni estreme e le immense distanze tra i siti di rilevamento rendono i lanci manuali particolarmente dispendiosi in termini di tempo e risorse. I lanciatori automatici in Alaska apporteranno inoltre ulteriori benefici. L’automatizzazione garantirà infatti alla NOAA di poter eseguire tutti i lanci in programma, alcuni dei quali, attualmente, vengono posticipati a causa della carenza di personale. Con il passaggio ai lanciatori automatici in Alaska, la NOAA prevede di poter ottenere risparmi nell’ordine di USD 20 milioni, calcolando 20 anni di vita utile dell’apparecchiatura.



- May 2018

Indietro a Notizie