MTWE MTWE

REGISTRATI ORA


22-23-24 settembre 2020
Paris Expo Porte de Versailles, Parigi, Francia

Notizie del settore


Pronto al lancio il satellite per il monitoraggio atmosferico Sentinel-5P della ESA

Il nuovo satellite dell’Agenzia Spaziale Europea, il Sentinel-5P, che monitorerà l’atmosfera alla ricerca di gas traccia, è stato spedito alla base di lancio di Plesetsk, in Russia, in attesa del previsto lancio ad ottobre.



Il Sentinel-5 Precursor (S-5P) rappresenta la prima missione del programma Copernicus dedicata al monitoraggio dell’atmosfera, e segue al lancio di altri cinque satelliti Sentinel già in orbita.



I satelliti Sentinel sono progettati per fornire dati fondamentali per il programma di monitoraggio ambientale Copernicus dell’Unione Europea (UE). Copernicus fornisce informazioni sulle superfici terrestri del globo, sugli oceani e l'atmosfera, a sostegno delle politiche ambientali e delle necessità dei cittadini e dei fornitori di servizi.



Strumento di monitoraggio

Il Sentinel-5P trasporta a bordo lo strumento all’avanguardia Tropomi

(TROPOspheric Monitoring Instrument) per la mappatura di una moltitudine di gas traccia come diossido di azoto, ozono, formaldeide, anidride solforosa, metano, monossido di carbonio e aerosol, i quali influenzano l'aria che respiriamo e, di conseguenza, la nostra salute ed il nostro clima.



Con un raggio di azione di 2.600 km, mapperà ogni giorno l'intero pianeta. Le informazioni ottenute da questa nuova missione saranno utilizzate attraverso il Servizio Copernicus di Monitoraggio dell'Atmosfera (Copernicus Atmosphere Monitoring Service) per le previsioni della qualità dell'aria e per i processi decisionali. La messa in orbita del satellite è prevista per il 13 ottobre 2017, attraverso un vettore Rockot.



Controlli e verifiche

William Simpson, responsabile ESA per il satellite Sentinel-5P ed il lancio, ha dichiarato: “È stato entusiasmante vederlo arrivare a Plesetsk, dove il team lo attendeva, pronto a verificare che fosse in buone condizioni dopo il viaggio dal Regno Unito.



La campagna di lancio è partita nel migliore dei modi. Abbiamo prima disimballato tutte le apparecchiature elettriche e meccaniche di supporto, essenziali per testare il satellite, quindi rimosso con cautela il satellite Sentinel-5P dal container con l’ausilio di una gru.



Dopo averlo posizionato, abbiamo pensato alla sua attivazione. Questo è sempre un momento di grande tensione, ecco perché una volta confermato che era tutto a posto, si è diffusa un’atmosfera di grande entusiasmo, sorridevano tutti.



Stiamo ora conducendo tutti i test previsti, sia sul satellite che sullo strumento Tropomi, mentre il team addetto alla propulsione si sta preparando al rifornimento del satellite prima che venga unito allo stadio superiore del razzo e incapsulato nella sua carenatura protettiva.



C’è ancora molto da fare, ma per ora va tutto bene”.



25 settembre 2017

- September 2017

Indietro a Notizie